Norme relative ai contenuti e al comportamento degli utenti

I servizi e i prodotti social e di condivisione di Google consentono a persone di diversa provenienza di avviare conversazioni, condividere esperienze, collaborare su progetti e creare nuove community. Le nostre norme ricoprono un ruolo importante nel garantire un'esperienza positiva per i nostri utenti in merito ai prodotti elencati di seguito (chiamati collettivamente "Servizi"). Gli utenti dovranno attenersi alle norme quando:

  • Utilizzano Google+, inclusi i Commenti Google+ in altri prodotti quali Blogger.
  • Partecipano agli Hangout o agli Hangout in diretta condivisi pubblicamente.
  • Inviano inviti per gli Hangout.
  • Condividono contenuti tramite link o stampano contenuti tramite Google Foto.

Dipendiamo fortemente dagli utenti per l'individuazione di contenuti che possono violare le nostre norme. Se riceviamo una segnalazione di potenziale violazione delle norme, potremmo controllare i contenuti e prendere provvedimenti che includono la limitazione dell'accesso ai contenuti, la loro rimozione, il rifiuto di stampare i contenuti e la limitazione o la cessazione dell'accesso dell'utente ai prodotti Google. L'applicazione delle norme potrebbe prevedere eccezioni in base a considerazioni di ordine artistico, educativo o documentale oppure laddove il mancato intervento comporti altri vantaggi sostanziali per il pubblico.

Le norme vengono periodicamente modificate. Invitiamo quindi gli utenti a ricontrollare di tanto in tanto questa pagina. Oltre alle norme elencate di seguito, diversi prodotti e funzioni possono avere norme e termini aggiuntivi: invitiamo pertanto gli utenti a controllare i link forniti per tali requisiti aggiuntivi.

  1. Attività illecite

    Gli utenti non dovranno utilizzare i nostri Servizi per intraprendere attività illegali né per promuovere azioni pericolose o illecite, quali la vendita di sostanze stupefacenti illegali o il traffico di esseri umani.

    Google si riserva inoltre il diritto di rimuovere eventuali contenuti che violano le leggi locali vigenti. Per segnalare contenuti che si ritiene debbano essere rimossi in base alle leggi locali vigenti, è possibile fare clic qui.

  2. Pratiche dannose e ingannevoli

    Non trasmettere virus, malware o qualsiasi altro tipo di codice dannoso o distruttivo. Non distribuire contenuti che possano danneggiare reti, server o altre infrastrutture di Google o di altri o interferire con il loro funzionamento. Non utilizzare i nostri Servizi per frodi tramite phishing.

  3. Incitamento all'odio

    I nostri prodotti sono piattaforme per la libera espressione, sulle quali non è tuttavia permesso incitare all'odio. L'incitamento all'odio promuove o legittima la violenza nei confronti di (o ha come scopo principale fomentare il disprezzo verso) un individuo o un gruppo per motivi legati a razza o etnia, religione, disabilità, età, nazionalità, condizione di reduce di guerra, orientamento o identità sessuale o di genere oppure ad altre caratteristiche associate a discriminazione o emarginazione sistematica.

  4. Molestie, bullismo e minacce

    Non intraprendere comportamenti molesti, di prevaricazione o minacciosi e non incitare altri a intraprendere tali attività. Chiunque utilizzi i nostri Servizi per prendere di mira persone al fine di insultarle, minacciare qualcuno di gravi lesioni, caratterizzare sessualmente una persona in modo indesiderato o molestare in altri modi può essere sanzionato con la rimozione dei contenuti offensivi o l'esclusione definitiva dall'utilizzo dei Servizi. In situazioni di emergenza possiamo riferire minacce imminenti di grave pericolo alle forze dell'ordine. Va tenuto presente che le molestie online sono illegali in numerosi paesi e possono comportare gravi conseguenze nella vita reale per il molestatore e per la vittima.

    Ulteriori informazioni sulle misure aggiuntive che si possono intraprendere per fermare le molestie e il bullismo su Google+.

  5. Dati personali e riservati

    Non distribuire dati personali e riservati di altre persone, ad esempio numeri di carte di credito, numeri di documenti di identità riservati o password di account, senza la loro preventiva autorizzazione. Non pubblicare né distribuire immagini o video di minori senza il debito consenso dei loro rappresentanti legali. Segnalazione di una violazione

  6. Sfruttamento di minori

    Non caricare o condividere contenuti che rappresentino sfruttamento o abusi sui minori, comprese tutte le immagini pedopornografiche (inclusi disegni o fumetti) e tutti i contenuti che ritraggono bambini in atteggiamento sessuale. Rimuoveremo questi contenuti e intraprenderemo le azioni necessarie, compresa la disattivazione degli account e la segnalazione al National Center for Missing & Exploited Children (NCMEC), nonché alle forze dell'ordine. Questa norma potrebbe inoltre applicarsi a qualsiasi contenuto caricato o trasmesso tramite i nostri Servizi.

    Se l'utente trova contenuti che a suo avviso sfruttano minori nelle modalità descritte, non deve fare +1 e non deve ricondividere o commentare tali contenuti, anche se il suo intento è quello di portarli all'attenzione di Google. Può invece utilizzare il link "Segnala abuso" per segnalarli. Se trova questo tipo di contenuti altrove su Internet, l'utente è invitato a contattare direttamente il NCMEC.

  7. Spam

    Non utilizzare tecniche di spam, incluso l'invio di contenuti promozionali o commerciali non richiesti o proposte commerciali di massa indesiderate.

    Non inviare inviti in blocco o messaggi a persone sconosciute e non aggiungere in massa persone alle proprie cerchie.

  8. Manipolazione del posizionamento

    Non modificare il posizionamento o la pertinenza utilizzando tecniche quali parole chiave o metadati ripetitivi o fuorvianti.

  9. Materiali sessualmente espliciti

    Non distribuire materiale sessualmente esplicito o pornografico. Non indirizzare il traffico verso siti di pornografia commerciale.

    È consentita la rappresentazione naturalistica e documentale di nudità (ad esempio l'immagine dell'allattamento neonatale al seno) così come la rappresentazione di nudità con chiaro scopo educativo, scientifico o artistico.

    La foto del profilo Google+ non deve ritrarre contenuti per adulti né offensivi; ad esempio, è vietato utilizzare una foto che ritragga in primo piano il fondoschiena o la scollatura di una persona.

  10. Violenza indiscriminata

    Non è consentito pubblicare contenuti violenti o efferati il cui scopo principale sia sconvolgere, impressionare o mancare di rispetto. Se pubblichi contenuti grafici in un contesto giornalistico, documentaristico, scientifico o artistico, ricorda di fornire sufficienti informazioni al pubblico in modo che sappia di cosa trattano le immagini o i video in questione. In alcuni casi, tuttavia, i contenuti potrebbero rivelarsi talmente violenti o scioccanti da non trovare posto in alcuna piattaforma Google, a prescindere dai dettagli contestuali forniti. Infine, non incoraggiare altri a commettere specifici atti di violenza.

  11. Beni e servizi regolamentati

    Tramite i nostri Servizi è possibile discutere di molti argomenti, ma non di contenuti che agevolino la vendita di prodotti o servizi regolamentati, quali alcool, gioco d'azzardo, prodotti farmaceutici e integratori non approvati, tabacco, fuochi d'artificio, armi o dispositivi elettromedicali.

    Poiché questi argomenti sono regolamentati in modo molto restrittivo e potrebbero non essere adatti a persone di ogni età o di ogni paese, su Google+ abbiamo creato appositi strumenti per aiutare gli utenti ad adattare i propri contenuti alle diverse fasce di età e alle varie aree geografiche. Se i contenuti pubblicizzano beni e servizi soggetti a regolamentazione, l'utente è responsabile di applicare le opportune limitazioni di età e geografiche per tali contenuti, laddove questi strumenti siano disponibili. In caso di reclami in merito a contenuti rivolti al pubblico senza tenere conto di leggi e regolamenti vigenti, potremmo decidere di rimuovere o di applicare limitazioni ai contenuti offensivi o all'account.

    Pur con l'applicazione delle opportune limitazioni di età e geografiche, non consentiamo agli utenti di agevolare la vendita dei prodotti indicati in precedenza.

    Ulteriori informazioni sulle impostazioni del pubblico su Google+.

  12. Furto d'identità e false dichiarazioni

    Non utilizzare i nostri servizi per ingannare, fuorviare o confondere gli utenti rubando l'identità di una persona o di un'organizzazione che non rappresenti o celando la tua proprietà o il tuo scopo principale. Sono incluse attività come indirizzare contenuti inerenti a questioni politiche, sociali o di interesse pubblico a utenti che vivono in un paese diverso dal tuo, se descrivi in modo ingannevole o nascondi il tuo paese d'origine o altri dettagli personali. Non stiamo dicendo che non puoi pubblicare parodie o satira oppure utilizzare uno pseudonimo/nome letterario: devi solo evitare di pubblicare contenuti che possano ingannare i lettori sulla tua vera identità.

    Ulteriori informazioni sul furto di identità su Google+.

  13. Compromissione dell'account

    Non accedere all'account di altri utenti senza la loro autorizzazione.

  14. Utilizzo di più account

    Non creare o utilizzare più account per eludere le nostre norme o aggirare blocchi o altrimenti sovvertire restrizioni applicate al proprio account. Se, ad esempio, si è stati bloccati da un altro utente o sospesi per comportamento illecito, non creare un account sostitutivo per svolgere un'attività analoga.

  15. Contenuti di natura terroristica

    Google non consente alle organizzazioni terroristiche di utilizzare Google+ per alcuno scopo, incluso il reclutamento. Google+, inoltre, proibisce tassativamente la pubblicazione di contenuti di natura terroristica, ad esempio contenuti che promuovono atti terroristici, incitano alla violenza o commemorano attacchi terroristici.

    Se pubblichi contenuti correlati al terrorismo a scopo didattico, documentaristico, scientifico o artistico, ricorda di fornire informazioni sufficienti per consentire ai visitatori del sito di comprenderne il contesto.

Informazioni sulle nostre norme e sulle condizioni d'uso

Le presenti norme si applicano in genere ai contenuti pubblicati sui servizi Google. Per alcuni servizi vigono norme specifiche che sono disponibili al loro interno e che disciplinano l'utilizzo dei servizi stessi. Tutti i prodotti e i servizi Google sono regolati dai rispettivi termini di servizio vigenti.

Segnalazione di potenziali problemi

Se l'utente viene a conoscenza di contenuti o utenti che ritiene vìolino le norme precedenti, può inviare una segnalazione a Google utilizzando il link "Segnala abuso" (o simile). Ulteriori informazioni sulla segnalazione di comportamento illecito su Google+, inviti a Hangouts e Google Foto.